lunedì 19 febbraio 2018

Disponibile il Report Operativo n°224 del 19 febbraio 2018 - SOLO per gli ABBONATI

E' disponibile da stamani 19 febbraio 2018 il numero 224 del Report Operativo di XTraderNet

SOLO PER GLI ABBONATI
 
Operazioni in corso: Generali +1,64%%;  ENI -0,01%;

Operazioni chiuse: Azimut +2,54%; Saipem +3,55%;
STMicroel. +4,05%; SHORT Fineco Bank +1,5%
STOP LOSS: ENEL

Alla data del 29 dicembre 2017 la performance totale del portafoglio di XTraderNet ha generato in cinquantaquattro mesi un PROFITTO lordo del +163,37%, pari al +36,3% su base annua*

Nello stesso periodo di tempo l'indice Ftse Mib ha realizzato una performance del +21,9%, pari al +5,36% lordo su base annua
 
Se sei interessato scrivi a: piersolda@libero.it
 
 

giovedì 15 febbraio 2018

Azimut rimbalza dopo il test dei 17,50 euro. Profitto +3,87%.

Azimut ha effettuato un forte strappo al rialzo lo scorso gennaio, passando da 16,75 a 19,46 in una sola seduta, configurando una long marubozu white con volumi record. Il prezzo del titolo ha successivamente consolidato effettuando un classico movimento di pullback verso la resistenza dinamica ribassista di medio periodo passante per 17,50 euro proprio nei giorni scorsi. Avevamo già èrpvato l'acquisto del titolo lo scorso 2 febbraio anticipando l'entrata sul supporto statico di 18,20 euro, e avevamo preso lo stop loss quattro giorni dopo. Nel report operativo n°223 di lunedì 12 febbraio 2018 si suggeriva di continuare a seguire il titolo Azimut riposizionandosi in acquisto a 17,55 euro, con stop loss sotto 17,20 euro, per prendere un rimbalzo in area 18,20/40 euro e successivamente verso 19/19,20 euro. Il segnale di acquisto è scattato martedì e il titolo ha toccato minimi anche a 17,51 proprio ieri, senza però interessare il nostro livello di stop loss. Tra ieri e oggi stiamo assistendo ad un pronto rimbalzo del prezzo verso quota 18,20 euro, con un profitto lordo sulla posizione che sale a +3,87% al prezzo di 18,23 euro. A questo punto lasciamo correre la posizione e avremo conferma rialzista sopra 18,20 con possibile estensione del movimento fino a 19,00 euro. Posizioniamo però un take profit sotto quota 18,00 euro, livello al quale bloccheremo comunque un profitto lordo minimo del +2,5%.

lunedì 12 febbraio 2018

Disponibile il Report Operativo n°223 del 12 febbraio 2018 - SOLO per gli ABBONATI

E' disponibile da stamani 12 febbraio 2018 il numero 223 del Report Operativo di XTraderNet

SOLO PER GLI ABBONATI
 
Operazioni in corso: STM +2,04%%;  SHORT Fineco +5,1%;
 SHORT ENI +8,5% (per coloro che non hanno chiuso il 1° febbraio)

Operazioni chiuse: SHORT Banca Generali +7,92%; SHORT Saipem +9,9%;
STOP LOSS: ENEL; Azimut; Luxottica; Atlantia, Recordati 

Alla data del 29 dicembre 2017 la performance totale del portafoglio di XTraderNet ha generato in cinquantaquattro mesi un PROFITTO lordo del +163,37%, pari al +36,3% su base annua*

Nello stesso periodo di tempo l'indice Ftse Mib ha realizzato una performance del +21,9%, pari al +5,36% lordo su base annua
 
Se sei interessato scrivi a: piersolda@libero.it
 
 

lunedì 5 febbraio 2018

Disponibile il Report Operativo n°222 del 5 febbraio 2018 - SOLO per gli ABBONATI

E' disponibile da stamani 5 febbraio 2018 il numero 222 del Report Operativo di XTraderNet

SOLO PER GLI ABBONATI
 
Operazioni in corso: Azimut -0,33%; 
SHORT Banca Generali +5,6%; SHORT Saipem+7,95%
 
Operazioni chiuse: Poste italiane +5,4%; SHORT ENI +0,72%; 
SHORT BPER +2,87%; ENEL -2,11%; Luxottica -1,6%
 
Alla data del 29 dicembre 2017 la performance totale del portafoglio di XTraderNet ha generato in cinquantaquattro mesi un PROFITTO lordo del +163,37%, pari al +36,3% su base annua*

Nello stesso periodo di tempo l'indice Ftse Mib ha realizzato una performance del +21,9%, pari al +5,36% lordo su base annua
se sei interessato scrivi a: piersolda@libero.it
 

martedì 30 gennaio 2018

ENI cede il supporto a 14,80 e scivola sotto 14,60. Profitto sullo SHORT +1,82%.

ENI ha completato un movimento impulsivo iniziato dai minimi relativi di gennaio 2018, a quota 13,75/80 euro, e terminato a ridosso della forte resistenza statica collocata a 15,00 euro. Il prezzo ha tentato più volte di attaccare questo livello ed è stato respinto per quattro volte nelle scorse sedute, delineando un modello distributivo di breve termine (rettangolo 14,80-15,00). Il cedimento del supporto statico di brevissimo a quota 14,80 euro tra ieri e oggi ha determinato un'inversione ribassista con volumi in aumento già preannunciata dai valori di forte ipercomprato riscontrabili sullo stocastico lento. Nel report operativo n°219 dello scorso 15 gennaio 2018 si suggeriva di aprire una posizione SHORT (vendita allo scoperto) sul titolo ENI, con stop loss sopra quota 15,07 euro, per cogliere una probabile correzione a 14,10 prima e 13,75 in seconda battuta. Dopo il nostro short il titolo ha esitato rimanendo intrappolato tra 14,80 e 15,00 euro per due settimane. Abbiamo avuto pazienza e adesso siamo stati premiati: ENI cede oggi a ridosso dei 14,60 euro per azione toccando un nuovo minimo a quota 14,534euro e ci troviamo così con un profitto lordo sulla posizione pari a +1,82%. Manteniamo con calma puntando ai 14,30 euro e poi al nostro primo target in zona 14,10 euro. Spostiamo l'uscita in ricopertura sopra quota 14,78 euro, livello al quale conserveremo un minimo profitto frazionale per coprire le spese dell'operazione e non rischiare più nulla.

lunedì 29 gennaio 2018

Disponibile il Report Operativo n°221 del 29 gennaio 2018 - SOLO per gli ABBONATI

E' disponibile da stamani 29 gennaio 2018 il numero 221 del Report Operativo di XTraderNet

SOLO PER GLI ABBONATI


Operazioni in corso: Poste italiane +7,03%; SHORT ENI -0,14%; 
SHORT Unicredit -0,56%; SHORT Banca Generali +0,65%
Operazioni chiuse: Atlantia +0,34%; Telecom +0,49%
 

Alla data del 29 dicembre 2017 la performance totale del portafoglio di XTraderNet ha generato in cinquantaquattro mesi un PROFITTO lordo del +163,37%, pari al +36,3% su base annua*


Nello stesso periodo di tempo l'indice Ftse Mib ha realizzato una performance del +21,9%, pari al +5,36% lordo su base annua
 

se sei interessato scrivi a: piersolda@libero.it

mercoledì 24 gennaio 2018

Telecom rimbalza verso 0,74 dopo il test del supporto a 0,715 euro. Profitto +3,2%.

Telecom ha concluso un trend ribassista di medio periodo iniziato nell'estate del 2017 che aveva riportato il prezzo del titolo dagli 89 eurocents circa per azione fino al minimo di 0,657 euro. Da tale livello è partito un recupero e un consolidamento attorno all'area 0,715 euro ma la tendenza positiva di breve periodo si è deteriorata a ridosso della resistenza statica posta nella fascia di valori compresa tra 0,765 e 0,77 euro, e il prezzo è tornato a testare 0,715 evidenziando uno scenario neutro. Nel report operativo della scorsa settimana, il n° 219 di lunedì 15 gennaio 2018, si suggeriva di monitorare il titolo Telecom e di attendere il test di 0,716 euro per tentare l'acquisto con stop loss sotto 0,698 euro e primo obiettivo di rimbalzo a 0,76 euro, secondo target 0,78 euro. Il supporto è stato toccato tra giovedì e venerdì scorsi, con il prezzo sceso fino ad un minimo intraday di 0,7125, e poi ha effettuato un primo rimbalzo fino a 0,7445 euro, portandoci un profitto del +3,2% lordo al prezzo attuale di 0,739 euro. Per il momento il recupero si configura come un pullback tecnico sotto il supporto dinamico di breve periodo ceduto la scorsa settimana. Solo il ritorno sopra 0,745 euro potrebbe favorire un allungo delle quotazioni fino a 0,76/765 euro. Manteniamo la posizione spostando lo stop loss da 0,698 euro a 0,72 euro, livello al quale bloccheremo un profitto minimo pari a +0,56% che ci consentirà di coprire le spese dell'operazione. Seguiamo con attenzione.  

lunedì 22 gennaio 2018

Disponibile il Report Operativo n°220 del 22 gennaio 2018 - SOLO per gli ABBONATI

E' disponibile da stamani 22 gennaio 2018 il numero 220 del Report Operativo di XTraderNet

SOLO PER GLI ABBONATI 

Operazioni in corso: Poste italiane +6,79%; Atlantia 3,3%; 
Telecom +2,37%; SHORT ENI -0,6%
 

Alla data del 29 dicembre 2017 la performance totale del portafoglio di XTraderNet ha generato in cinquantaquattro mesi un PROFITTO lordo del +163,37%, pari al +36,3% su base annua*


Nello stesso periodo di tempo l'indice Ftse Mib ha realizzato una performance del +21,9%, pari al +5,36% lordo su base annua


 
se sei interessato scrivi a: piersolda@libero.it

lunedì 15 gennaio 2018

Disponibile il Report Operativo n°219 del 15 gennaio 2018 - SOLO per gli ABBONATI

E' disponibile da stamani 15 gennaio 2018 il numero 219 del Report Operativo di XTraderNet

SOLO PER GLI ABBONATI 

Operazioni chiuse in profitto: SHORT Yoox nap +4,32%; SHORT Fineco +0,06%
 
Operazioni in corso: Poste italiane +3,83%
 
Alla data del 29 dicembre 2017 la performance totale del portafoglio di XTraderNet ha generato in quarantasei mesi un PROFITTO lordo del +163,37%, pari al +36,3% su base annua*

Nello stesso periodo di tempo l'indice Ftse Mib ha realizzato una performance del +21,9%, pari al +5,36% lordo su base annua
 
se sei interessato scrivi a: piersolda@libero.it
 
 
 
*leggi attentamente le caratteristiche della metodologia di trading: track record

venerdì 29 dicembre 2017

mercoledì 20 dicembre 2017

Yoox net a porter scende dopo il test della resistenza dinamica. Profitto sullo SHORT +7,2%.

Yoox net a porter aveva realizzato un rimbalzo da ipervenduto nelle prime due settimane di dicembre, dopo il preciso test del supporto dinamico rialzista primario che passava da quota 27,30 euro, ed era tornata a ridosso della resistenza dinamica di breve periodo che unisce tutti i massimi decrescenti a partire da ottobre, in area 31,30 euro. Il movimento impulsivo aveva generato una nuova situazione di ipercomprato molto bene evidenziata sull'oscillatore stocastico in versione lenta, e una parziale chiusura del precedente gap down di inizio novembre. Nel report operativo n°218 di lunedì scorso, 18 dicembre 2018, si suggeriva di aprire una posizione SHORT (vendita allo scoperto) sul titolo Yoox al prezzo di 31,00 euro con stop loss in ricopertura sopra quota 31,85 euro per cogliere la ripresa del movimento discendente in essere da ottobre 2018, con obiettivi ribassisti a quota 29,40 in prima battuta e 28,00 euro in un secondo momento. La correzione del titolo è arrivata ieri con una long black candle accompagnata da incremento di volumi, con il prezzo che ha già raggiunto il primo target. Oggi la discesa continua sotto quota 29,00 euro e un prezzo minimo a 28,71 euro, e il nostro profitto lordo sulla posizione sale a +7,2% (al prezzo attuale di 28,90 euro). Continuiamo a mantenere la posizione con take profit sopra quota 29,65 euro, livello al quale proteggeremo un profitto minimo del +4,5%, e puntiamo al secondo obiettivo di 27,80/28,00 euro, per un nuovo test del supporto dinamico primario.

lunedì 18 dicembre 2017

Disponibile il Report Operativo n°218 del 18 dicembre 2017 - SOLO per gli ABBONATI

E' disponibile da stamani 18 dicembre 2017 il numero 218 del Report Operativo di XTraderNet

SOLO PER GLI ABBONATI 

Operazioni chiuse in profitto: Banco BPM +1,38%; SNAM rete gas +0,8%
Operazioni in corso: Generali +1,17%; Brembo +0,31%; 
SHORT Fineco +2,29%

 
Alla data del 14 LUGLIO 2017 la performance totale del portafoglio di XTraderNet ha generato in quarantasei mesi un PROFITTO lordo del +161,63%, pari al +42,16% su base annua


Nello stesso periodo di tempo l'indice Ftse Mib ha realizzato una performance del +21,9%, pari al +5,36% lordo su base annua
se sei interessato scrivi a: piersolda@libero.it

venerdì 8 dicembre 2017

Banco BPM rimbalza verso i 2,90 euro. Profitto +3,65%

Banco BPM cerca di riprendere la strada del rialzo dopo la correzione di brevissimo che l'ha portata a sfiorare i 2,68 euro per azione, con minimo relativo a 2,686 euro. Il titolo era già uscito da una fase ribassista di medio periodo e adesso si trova in un range neutro compreso tra il primo livello di supporto a 2,60/62 euro e la resistenza a 2,90 euro. Sopra 2,90 euro avremo la prima conferma di inversione positiva con target immediato a 3,00 euro. Nel report operativo di lunedì scorso, il n° 216, si suggeriva di tenere monitorato Banco BPM e di intervenire in acquisto al prezzo di 2,75 euro con stop loss sotto quota 2,68 euro. L'acquisto è scattato in data 5 dicembre e i prezzo adesso sta risalendo a 2,85 euro portando un profitto lordo sulla posizione pari al +3,64%. A questo punto alziamo lo stop a pareggio in caso di ritorno del prezzo sotto 2,75 euro per non rischiare più nulla su questa posizione e manteniamo puntando al prim obiettivo di 2,90/92 euro per azione.

lunedì 4 dicembre 2017

Disponibile il Report Operativo n°216 del 4 dicembre 2017 - SOLO per gli ABBONATI

E' disponibile da stamani 4 dicembre 2017 il numero 216 del Report Operativo di XTraderNet

SOLO PER GLI ABBONATI 

Operazioni chiuse in profitto: BPER +8,14%; Banco BPM +2,37%; A2A +1,82%
Operazioni in corso: SNAM rete gas -0,24%; SHORT ENEL +0,9%; SHORT Leonardo +0,4%
Operazioni in stop loss: Telecom e UBI (stop a pareggio) 
 
Alla data del 14 LUGLIO 2017 la performance totale del portafoglio di XTraderNet ha generato in quarantasei mesi un PROFITTO lordo del +161,63%, pari al +42,16% su base annua

Nello stesso periodo di tempo l'indice Ftse Mib ha realizzato una performance del +21,9%, pari al +5,36% lordo su base annua

se sei interessato scrivi a: piersolda@libero.it
 

giovedì 30 novembre 2017

Aggiornamento livelli posizioni di oggi.

Buongiorno a Voi,
BPER +7% lordo. Spostare take profit sotto quota 4,45 euro (+4,7%) e mantenere con target 4,60 euro. 
A2A +2,6% lordo. Spostare take profit sotto 1,57 euro (+1,9%) e mantenere con target 1,66 euro.
Banco BPM +4,03% lordo. Inserire take profit sotto 2,85 euro (+2,5%) e mantenere con target 2,92 euro.
UBI +1,5% lordo. Alzare stop loss sotto 3,96 euro e mantenere con target 4,20 euro.
SNAM rete gas in profitto frazionale. Alzare stop loss sotto 4,19 euro con obiettivo sempre a 4,40 euro.
Telecom +0,7% lordo. Spostare stop loss sotto 0,694 euro e mantenere con obiettivo 0,735 euro.
SHORT ENEL in sofferenza. Stop loss in ricopertura sopra 5,60 euro da rispettare rigorosamente.
SHORT Leonardo scattato stamani in rottura dei 10,00 euro, ma il titolo recupera la soglia psicologica dopo un minimo intraday a 9,52 euro (+4,7%). Manteniamo con stop loss in ricopertura sopra 10,25 euro e in questo caso proverei un REVERSE della posizione, quindi stop short e contestuale apertura di un long con stop loss sotto 10,00 e target 10,80 e poi 11,20 euro.
Buon trading!
Se sei interessato al report operativo scrivi a: piersolda@libero.it